Biscotti da inzuppo

P1190752ph
Biscotti da inzuppo

Mi servivano dei biscotti buoni e nuovi, ho trovato questa ricetta sul sito http://www.mentaecioccolato.it  della bravissima Morena Roana e li ho preparati. Non ho cambiato praticamente nulla dalla ricetta originale. L’unica cosa “mia” è la miscela della farina integrale che nel mio caso è metà farina debole 00 e metà farina di segale.

Inoltre mi sono fidata e ho usato per la prima volta in vita mia l’ammoniaca per dolci. Ero molto scettica ma alla fine ho accettato di provare. Per quanto riguarda il profumo di biscotti in effetti l’odore di ammoniaca aveva il sopravvento specialmente durante la cottura. Per il sapore non c’è storia: ho fatto bene a provare.

In totale si tratta di un impasto bene equilibrato, di una buona consistenza che si stende e si coppa facilmente.
Siccome ne ho preparati una quantità quasi esagerata, dopo averli sfornati li abbattuti…così li possiamo gustare a pieno fino all’ultimo biscotto 😉

Ingredienti:
250 gr farina debole 00
250 gr di farina di segale
160 gr di zucchero
100 gr di miele d’acacia
100 gr di olio evo
2 uova
10 gr di ammoniaca per dolci
5 gr di sale
1 pizzico di cannella

Procedimento:
ho setacciato le farine e ho messo tutti gli ingredienti in planetaria. E l’ho avviata. Impasta che t’impasta, quando si è formato un panetto l’ho spenta e su una spianatoia ho dato l’ultima impastata a mano dopodichè ho tagliato a pezzi la preparazione, piccola impastata, l’ho tirata con il mattarello, l’ho coppata e ho sistemato i biscotti sulla leccarda del forno foderata di carta forno. Ho infornato per 15-17 minuti a 180°.
Man mano che sfornavo li ho messi in una biscottiera e poi in abbattitore.
Ottimi!

 

Vuoi saperne di più su FRESCO e su come ha cambiato le mie abitudini in cucina? Dai un’occhiata qua https://fetteperfette.com/fresco-labbattitore-casalingo-e-non-solo/

E magari anche qua https://fetteperfette.com/che-cose-e-a-che-cosa-serve-un-abbattitore/

 

Restiamo in contatto se vuoi, iscriviti alla mia newsletter per essere avvisato ogni volta che pubblicherò qualcosa di nuovo. Puoi inoltre raggiungermi sul mio gruppo Facebook dove potrai pubblicare anche le tue preparazioni https://www.facebook.com/groups/1416033188620029/

 

Annunci

Torta magica

P1190216ph
Torta Magica

Alla fine l’ho fatta anche io. Era da qualche anno che vedevo in rete la Torta Magica e ha funzionato :).
In pratica si tratta di una lavorazione molto semplice ma che per dosi, procedimento, temperatura degli ingredienti e dimensioni della teglia da come risultato una torta al cui interno sono visibili 3 diverse consistenze, come si può vedere chiaramente dall’immagine.
A me piace molto il sapore dellavaniglia quindi trovo che la Torta Magica sia una torta molto buona.

Ho seguito alla lettera le istruzioni di una vecchia ricetta di Sonia Peronaci quando era ancora su Giallo Zafferano. Non ho cambiato nulla salvo il modo di montare i bianchi a neve.

Seguitemi vi spiego il mio procedimento.

Ingredienti:
115 gr di farina debole
4 uova
1 cucchiaio di acqua fredda
150 gr di zucchero
125 gr di burro sciolto freddo
1 cucchiaio di estratto di vaniglia
500 gr di latte caldo
1 pizzico di sale

Procedimento:

Ho utilizzato una teglia quadrata 20×20 e ho foderato il fondo con un quadrato di carta forno.
Ho montato i bianchi a neve aggiungendo 1 cucchiaio di zucchero dopo circa 15 secondi che le fruste montavano. Dobbiamo raggiungere una consistenza lucida, ferma ma non a neve fermissima e ho messo da parte in una ciotola. All’interno dello stesso boccale della planetaria ho montato i tuorli con il restante zucchero fino ad ottenere una bella crema spumosa e chiara, a cui ho aggiunto il cucchiaio di acqua fredda, e l’estratto di vaniglia.

Ho aggiunto il burro sciolto e freddo e mentre continuavo a montare ho setacciato la farina, vi ho aggiunto il pizzico di sale, che ho unito a cucchiaiate nella montata di uova.
A questo punto ho lentamente aggiunto il latte caldo facendo in modo di non formare grumi. Al termine di questa operazione ho spatolato con un leccapentole il fondo del boccale per controllare che fosse tutto ben amalgamato.
Come ultima cosa ho unito gli albumi a neve mescolando con una frusta a mano con movimenti dall’alto verso il basso per mantenere un impasto bello gonfio.

Ho infornato a 150° per un’ora e mezza e forse qualcosina in più.

Quando ho sfornato ho rivestito con pellicola la superficie ed ho messo in FRESCO a raffreddare per una mezz’oretta. Per chi non avesse FRESCO deve far raffreddare a temperatura ambiente e mettere in frigo per un paio d’ore.
Una volta fredda ho tagliato la mia Torta Magica a quadrotti e Sim Sala Bim ecco le tre consistenze!!!

Li ho sistemati sul piatto di servizio e spolverizzati con zucchero a velo.

Vuoi saperne di più su FRESCO e su come ha cambiato le mie abitudini in cucina? Dai un’occhiata qua https://fetteperfette.com/fresco-labbattitore-casalingo-e-non-solo/
Restiamo in contatto se vuoi, iscriviti alla mia newsletter oppure raggiungimi anche sul mio gruppo su facebook https://www.facebook.com/groups/1416033188620029/

Panini dolci

P1140594ph

Panini dolci

Ogni tanto mi diverto a preparare i panini dolci, o semidolci diminuendo un pochino  lo zucchero nell’impasto e omettendo la granella di zucchero sopra. Attenzione a non metterlo del tutto perché lo zucchero aiuta a far partire la lievitazione.

Si possono farcire con marmellata, una crema pasticcera o nutella per una colazione o una merenda dolce, così come con salumi o formaggi vari qualche fettina di cetriolino o peperone sotto vetro e avanti con la fantasia, nel caso di un aperitivo.

…quindi oggi la mia cucina è diventata  una vera bakery con questi profumatissimi panini dolci.

Seguitemi vi spiego come ho fatto:

Ingredienti
Biga
Farina manitoba gr 120
Latte gr 60
Lievito di birra gr 5

Impasto
Farina forte gr 380
Latte gr 90
Burro gr 75
Zucchero gr 75
Sale gr 10
Lievito compresso (lievito di birra) gr10
Uova 2
Scorza di limone grattugiata

Finitura
1 uovo e qualche cucchiaiata di latte
Granella di zucchero

Procedimento
Ho preparato una biga impastando tutti gli ingredienti, ho formato un panetto, ricoperto con una pellicola a contatto e messo in Fresco con la funzione di cella di lievitazione a circa 26°. Ho atteso fino a quando l’impasto ha triplicato il suo volume.
Per chi non avesse Fresco può eseguire questa operazione, più le altre di seguito spiegate, lasciando a lievitare l’impasto in una zona della cucina possibilmente protetta da correnti d’aria (il grande vantaggio di Fresco in questa funzione sta nel fatto che indipendentemente dalle condizioni climatiche, temperature, quindi clima caldo, freddo, umido, secco ecc la lievitazione segue il proprio corso senza influenze varie).

Dopodichè a questa biga ho aggiunto tutti gli altri ingredienti ed ho impastato fino ad ottenere un impasto liscio. Ho coperto con un foglio di pellicola, bene a contatto con la superficie e ho messo nuovamente in Fresco per una mezz’ora circa nella cella di  lievitazione alla temperatura di circa 26°.

Nel frattempo ho preparato due teglie da forno 32×24 con fogli di carta forno. Ho quindi ripreso la mia massa, ho tagliato una quarantina di pezzi, ho formato delle palline che ho distribuito nelle due teglie, e le ho messe in Fresco per l’ultima lievitazione. Hanno impiegato circa un paio d’ore per raddoppiare il loro volume.

Ho acceso il forno a 180°. Nel mio forno non ci stanno le due teglie nella stessa infornata quindi le ho infornate una alla volta. Pertanto ho preso la prima teglia, ho pennellato su ogni pallina un po’ di rosso d’uovo sbattuto con un po’ di latte e vi ho distribuito la granella di zucchero. Mentre la prima teglia cuoceva (180° per 20 minuti) ho ripetuto l’operazione con la seconda teglia.

Belli!
Buoni!
Soddisfatta!!!!  🙂 🙂 🙂

Vi lascio anche un’altra immagine di panini semidolci che avevo fatto tempo fa. In quel caso avevo farcito con della marmellata di pesche homemade.

panini dolciph

Vuoi saperne di più su FRESCO e su come ha cambiato le mie abitudini in cucina? Dai un’occhiata qua https://fetteperfette.com/fresco-labbattitore-casalingo-e-non-solo/
Restiamo in contatto se vuoi, iscriviti alla mia newsletter oppure raggiungimi anche sul mio gruppo su facebook https://www.facebook.com/groups/1416033188620029/

 

Con questa ricetta partecipo alla raccolta mensile di Panissimo#34 di Sandra e Barbara, questo mese ospitata nel blog di Terry

Ne approfitto anche per ringraziare pubblicamente Terry, sempre molto disponibile!! A proposito andate a vedere il suo blog 😉  http://www.ipasticciditerry.com/

Panissimo

Crema catalana

P1140976ph

Crema catalana

Non ho tanta voglia di chiudere la stagione dei dolci estivi. Di sera dalle mie parti fa freschetto ma di giorno la temperatura è ancora buona. Dico questo perché nella mia testa la crema catalana è catalogata tra i dolci adatti alle temperature fredde. Forse perché si deve caramellare lo zucchero con la fiamma?

Ma  è una fiammetta…mica una fiamma da caminetto!!!!

Ingredienti
40 gr amido di mais
500 gr latte
Scorza di 1 limone
4 tuorli
100 gr di zucchero
100 gr di zucchero di canna

Procedimento
Ho scaldato il latte a fiamma bassa insieme alla scorza del limone.

In un’altra pentola preferibilmente alta e di diametro piccolo ho sbattuto a lungo i tuorli con lo zucchero fino a totale scioglimento. Vi ho unito l’amido di mais. Quando il latte iniziava a bollire, ho tolto la scorza di limone, l’ho versato sulla sbattuta e ho mescolato velocemente con una frusta. Ho rimesso sul fuoco e ho mescolato fino a quando la crema si è addensata.
L’ho poi distribuita in alcuni contenitori in terracotta, l’ho raffreddata per un paio di minuti in abbattitore FRESCO, giusto per abbassare velocemente la temperatura, vi ho distribuito lo zucchero di canna e con il cannello ho fiammeggiato per far caramellare lo zucchero. In mancanza del cannello lo si può sostituire mettendo la crema sotto il grill del forno già caldo.

È ottima servita tiepida.

Qualcuno aggiunge della panna al latte. Sicuramente il risultato è più corposo.

In tutti i casi questo dolce spagnolo è semplice e veloce da preparare e sempre d’effetto.

Vuoi saperne di più su FRESCO e su come ha cambiato le mie abitudini in cucina? Dai un’occhiata qua https://fetteperfette.com/fresco-labbattitore-casalingo-e-non-solo/
Restiamo in contatto se vuoi, iscriviti alla mia newsletter oppure raggiungimi anche sul mio gruppo su facebook https://www.facebook.com/groups/1416033188620029/