Biscotti da inzuppo

P1190752ph
Biscotti da inzuppo

Mi servivano dei biscotti buoni e nuovi, ho trovato questa ricetta sul sito http://www.mentaecioccolato.it  della bravissima Morena Roana e li ho preparati. Non ho cambiato praticamente nulla dalla ricetta originale. L’unica cosa “mia” è la miscela della farina integrale che nel mio caso è metà farina debole 00 e metà farina di segale.

Inoltre mi sono fidata e ho usato per la prima volta in vita mia l’ammoniaca per dolci. Ero molto scettica ma alla fine ho accettato di provare. Per quanto riguarda il profumo di biscotti in effetti l’odore di ammoniaca aveva il sopravvento specialmente durante la cottura. Per il sapore non c’è storia: ho fatto bene a provare.

In totale si tratta di un impasto bene equilibrato, di una buona consistenza che si stende e si coppa facilmente.
Siccome ne ho preparati una quantità quasi esagerata, dopo averli sfornati li abbattuti…così li possiamo gustare a pieno fino all’ultimo biscotto 😉

Ingredienti:
250 gr farina debole 00
250 gr di farina di segale
160 gr di zucchero
100 gr di miele d’acacia
100 gr di olio evo
2 uova
10 gr di ammoniaca per dolci
5 gr di sale
1 pizzico di cannella

Procedimento:
ho setacciato le farine e ho messo tutti gli ingredienti in planetaria. E l’ho avviata. Impasta che t’impasta, quando si è formato un panetto l’ho spenta e su una spianatoia ho dato l’ultima impastata a mano dopodichè ho tagliato a pezzi la preparazione, piccola impastata, l’ho tirata con il mattarello, l’ho coppata e ho sistemato i biscotti sulla leccarda del forno foderata di carta forno. Ho infornato per 15-17 minuti a 180°.
Man mano che sfornavo li ho messi in una biscottiera e poi in abbattitore.
Ottimi!

 

Vuoi saperne di più su FRESCO e su come ha cambiato le mie abitudini in cucina? Dai un’occhiata qua https://fetteperfette.com/fresco-labbattitore-casalingo-e-non-solo/

E magari anche qua https://fetteperfette.com/che-cose-e-a-che-cosa-serve-un-abbattitore/

 

Restiamo in contatto se vuoi, iscriviti alla mia newsletter per essere avvisato ogni volta che pubblicherò qualcosa di nuovo. Puoi inoltre raggiungermi sul mio gruppo Facebook dove potrai pubblicare anche le tue preparazioni https://www.facebook.com/groups/1416033188620029/

 

Annunci

Mattonella al Quark

P1190535ph

Mattonella al Quark
Oggi finalmente si è affacciato un po’ di sole. Avevo comprato il Quark per un’altra preparazione, ma poi ho deciso di dare una svolta primaverile al mio sabato, ed ecco qua la mia mattonella.

Ingredienti per la pasta biscotto al cacao
3 uova
150 g di zucchero
105 g di farina debole
10 g di cacao amaro
½ cucchiaino di lievito
1 bustina di zucchero vanigliato
1 pizzico di sale
5 cucchiai di acqua

Ingredienti per la farcitura
2 uova
125 gr di zucchero
60 g di acqua
1 bustina di zucchero vanigliato
500 g di Quark
200 gr di panna
18 gr di zucchero
12 g di gelatina alimentare
Aroma a piacere

Ingredienti per la decorazione
200 gr di panna
18 gr di zucchero
Decori di cioccolato fondente

Procedimento:
Ho foderato la leccarda del forno con la carta forno.
Ho montato gli albumi a neve con un paio di cucchiai dello zucchero indicato negli ingredienti della pasta biscotto, e ho messo da parte.
Ho setacciato la farina, il cacao e il lievito, a cui ho aggiunto il pizzico di sale e lo zucchero vanigliato.
Quindi ho montato i tuorli con il restante zucchero, vi ho aggiunto gli ingredienti in polvere e l’acqua e ho versato il composto ottenuto sulla leccarda cercando di dare una forma regolare rettangolare. Ho infornato a 180° per 20 minuti.
Ho sfornato ed ho lasciato raffreddare.

Ho rivestito con la pellicola una teglia tipo plum cake. ho tagliato 2 rettangoli di pasta biscotto, e ho posizionato il primo sul fondo della teglia e ho tenuto da parte il secondo.

Sono passata alla preparazione della farcitura.
Innanzi tutto ho montato la panna con i 18 gr di zucchero e ho messo in frigo.
Ho messo la gelatina a rinvenire nell’acqua. Ho quindi messo le uova in planetaria. Per pastorizzarle ho versato i 125 g di zucchero con i 60 gr di acqua in un pentolino e ho mescolato con una frustina piccola. Misurando con un termometro, non appena la temperatura della soluzione è arrivata intorno ai 100°C ho avviato la planetaria, e quando ha raggiunto i 121°C ho spento il gas e ho versato a filo l’acqua sulla montata di uova mentre la planetaria continuava a lavorare, per pastorizzare le uova accuratamente.
Nel frattempo mi sono dedicata alla preparazione della gelatina sciogliendola sul fuoco con un cucchiaio di acqua e l’ho lasciata in attesa a raffreddarsi un pochino.
Durante questa operazione la ciotola della planetaria si è raffreddata e ho quindi aggiunto il Quark, lo zucchero vanigliato e l’aroma scelto che in questo caso era una goccina di essenza d’arancia. Fuori dalla planetaria ho aggiunto la panna montata ed infine la gelatina, amalgamando bene il tutto con una frusta, senza smontare la crema.

Ho versato il tutto nella teglia sbattendo ogni tanto per non lasciare buchi e “chiuso” coprendo il farcitura con il secondo rettangolo di pasta biscotto ritagliato in precedenza.
Ho messo tutto in abbattitore FRESCO, quindi in frigo.

Prima di servire ho montato la panna con lo zucchero e con un sac à poche ho decorato e ho aggiunto dei riccioli di cioccolato fondente.

E’ una preparazione un po’ articolata e impegnativa perché vi sono molti passaggi, quindi sì un po’ di esperienza e manualità non guasta, ma con un po’ di buona volontà si può fare. Ne vale la pena, è un buon dopo pasto per una cena con amici o per festeggiare qualche occasione. Si conserva in frigo.
Da provare!

Vuoi saperne di più su FRESCO e su come ha cambiato le mie abitudini in cucina? Dai un’occhiata qua https://fetteperfette.com/fresco-labbattitore-casalingo-e-non-solo/
E magari anche qua https://fetteperfette.com/che-cose-e-a-che-cosa-serve-un-abbattitore/

Restiamo in contatto se vuoi, iscriviti alla mia newsletter per essere avvisato ogni volta che pubblicherò qualcosa di nuovo. Puoi inoltre raggiungermi sul mio gruppo Facebook dove potrai pubblicare anche le tue preparazioni https://www.facebook.com/groups/1416033188620029/

Torta magica

P1190216ph
Torta Magica

Alla fine l’ho fatta anche io. Era da qualche anno che vedevo in rete la Torta Magica e ha funzionato :).
In pratica si tratta di una lavorazione molto semplice ma che per dosi, procedimento, temperatura degli ingredienti e dimensioni della teglia da come risultato una torta al cui interno sono visibili 3 diverse consistenze, come si può vedere chiaramente dall’immagine.
A me piace molto il sapore dellavaniglia quindi trovo che la Torta Magica sia una torta molto buona.

Ho seguito alla lettera le istruzioni di una vecchia ricetta di Sonia Peronaci quando era ancora su Giallo Zafferano. Non ho cambiato nulla salvo il modo di montare i bianchi a neve.

Seguitemi vi spiego il mio procedimento.

Ingredienti:
115 gr di farina debole
4 uova
1 cucchiaio di acqua fredda
150 gr di zucchero
125 gr di burro sciolto freddo
1 cucchiaio di estratto di vaniglia
500 gr di latte caldo
1 pizzico di sale

Procedimento:

Ho utilizzato una teglia quadrata 20×20 e ho foderato il fondo con un quadrato di carta forno.
Ho montato i bianchi a neve aggiungendo 1 cucchiaio di zucchero dopo circa 15 secondi che le fruste montavano. Dobbiamo raggiungere una consistenza lucida, ferma ma non a neve fermissima e ho messo da parte in una ciotola. All’interno dello stesso boccale della planetaria ho montato i tuorli con il restante zucchero fino ad ottenere una bella crema spumosa e chiara, a cui ho aggiunto il cucchiaio di acqua fredda, e l’estratto di vaniglia.

Ho aggiunto il burro sciolto e freddo e mentre continuavo a montare ho setacciato la farina, vi ho aggiunto il pizzico di sale, che ho unito a cucchiaiate nella montata di uova.
A questo punto ho lentamente aggiunto il latte caldo facendo in modo di non formare grumi. Al termine di questa operazione ho spatolato con un leccapentole il fondo del boccale per controllare che fosse tutto ben amalgamato.
Come ultima cosa ho unito gli albumi a neve mescolando con una frusta a mano con movimenti dall’alto verso il basso per mantenere un impasto bello gonfio.

Ho infornato a 150° per un’ora e mezza e forse qualcosina in più.

Quando ho sfornato ho rivestito con pellicola la superficie ed ho messo in FRESCO a raffreddare per una mezz’oretta. Per chi non avesse FRESCO deve far raffreddare a temperatura ambiente e mettere in frigo per un paio d’ore.
Una volta fredda ho tagliato la mia Torta Magica a quadrotti e Sim Sala Bim ecco le tre consistenze!!!

Li ho sistemati sul piatto di servizio e spolverizzati con zucchero a velo.

Vuoi saperne di più su FRESCO e su come ha cambiato le mie abitudini in cucina? Dai un’occhiata qua https://fetteperfette.com/fresco-labbattitore-casalingo-e-non-solo/
Restiamo in contatto se vuoi, iscriviti alla mia newsletter oppure raggiungimi anche sul mio gruppo su facebook https://www.facebook.com/groups/1416033188620029/

Staccante per teglie + ciambellone classico

P1190545ph

Staccante per teglie + ciambellone classico

Per quanto mi riguarda per foderare gli stampi e non far attaccare i dolci trovo molto pratico l’uso di dischi, rettangoli, quadrati ecc. di carta forno che posiziono sul fondo. Per le pareti le stacco facendo scorrere una spatola plastificata (non metallica) sottilissima una volta freddo.

Ok. E quando gli stampi hanno altre forme un pochino più elaborate, come anche solo per una ciambella col buco?
La regola normale prevede di ungere per bene tutte le pareti, angoli ecc dello stampo, infarinare accuratamente e scuotere la farina in eccesso. E funziona.

Per le persone come me che infarinano mezza cucina … se si può evitare…

Da tempo leggo che esistono in commercio bombolette spray “staccante per teglie”.
Sono sincera non ne ho mai acquistata una, ma essendo molto scettica sono andata a cercare in rete pareri e recensioni… che non mi hanno proprio entusiasmata. Per staccare staccano bene intendiamoci, ma poi ho letto qualche ingrediente dal nome chimico che non conosco …ho letto che l’odore è abbastanza sgradevole….. naaaaa, facciamolo in casa 😉

Ho provato alcune ricette di staccante, ma questa è la mia preferita e non l’abbandonerò più: funziona davvero!!!

Ed è semplicissima.  Premetto che questa ricetta arriva da un ricettario Bimby che ho trovato in rete, e che il risultato è eccellente anche se viene preparata con un qualunque altro robot da cucina.
Seguitemi!

Ingredienti:
70 gr farina
120 gr olio di semi (girasole o arachidi)
50 gr burro morbido  a pezzetti

Procedimento:
ho messo nel Bimby (ma come dicevo un altro robot da cucina va anche bene) tutti gli ingredienti e li ho miscelati fino ad ottenere un composto liscio. Ho versato in un vasetto e ogni volta che devo utilizzare uno stampo con forme non lineari  con un pennello lo stendo uniformemente su tutta la superficie interna della teglia. Stop.

Quindi procedo versando l’impasto.

Una volta spento il forno lascio raffreddare la torta nello stampo, e poi la sformo davvero facilmente.

Questo staccante deve essere conservato in frigo, e come data di scadenza mi regolo secondo la scadenza del burro che ho utilizzato. Ogni volta che mi serve lo tiro fuori dal frigo una mezz’oretta prima e lo scuoto un pochino. È molto pratico, sempre pronto, non infarino mezza cucina quando uso stampi “complicati” che non richiedono la carta forno.

Urrà!!!!!

Per chi non sforna spesso dolci può dimezzare le dosi.

.-.-.-.-.

E mentre ci sono vi racconto come ho fatto il ciambellone che si vede in foto:

Ingredienti:
400 g farina debole
4 uova
270 g di zucchero
130 g di olio di semi di girasole
170 g di latte
1 bustina di lievito
1 bustina di zucchero vanigliato
Qualche cucchiaio di zucchero semolato per spolverare

Procedimento:
Facile anche questo: ho messo tutti gli ingredienti insieme in planetaria, di nuovo anche un qualunque robot da cucina o una terrina vanno bene, ho mescolato fino ad ottenere un bel composto liscio, ho versato nello stampo (deve essere bello capiente) già pretrattato con lo staccante come ho spiegato sopra, e ho infornato a 185°C per circa 50 minuti.

Tutto qui.

Colazioni speciali!!!!!

😉

Crostata di pere e crema

P1140980ph
Crostata di pere e crema

La mia passione sono i dolci con la frutta di stagione. Abbiamo qualche pera in giardino….
Pronti? Via!!!!!

Ingredienti per la pasta frolla:
250 g di farina debole
1 uovo
100 g di zucchero
Semini di mezza bacca di vaniglia
125 g di burro
Un pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno:
2 cucchiaiate di marmellata di albicocche
2 pere tagliate a fettine
125 g di yoghurt bianco
3 uova
40 g di zucchero
200 gr di panna

Procedimento:
Ho impastato velocemente gli ingredienti per la pasta frolla, l’ho stesa fino a formare un panetto alto non oltre 1,5 cm e l’ho abbattuto in Fresco per una mezz’oretta circa.

Dopodichè l’ho ripresa, l’ho spezzettata per renderla lavorabile e l’ho stesa con il mattarello. Ho foderato una tortiera con la pasta frolla e ho bucherellato abbondantemente con una forchetta. Ho infornato per dieci minuti circa a 200°C.
Dopo questa precottura ho abbattuto in Fresco già in temperatura “frigo”, cioè intorno ai 5°C, per qualche minuto per far raffreddare velocemente. Vi ho quindi spalmato la marmellata di albicocche e ho sistemato le fettine di pera a raggiera.

Poi ho preparato la seguente crema: ho sbattuto lo zucchero con le uova e quando erano belle spumose ho aggiunto lo yoghurt e la panna. L’ho versata sopra alle pere ed ho infornato inizialmente per 20 minuti a 200° poi ho abbassato il forno a 180°C per altri 15 minuti.

Ho sfornato, un giro in abbattitore ed è pronta per essere gustata.

La ricetta originale (che non so di chi fosse) proponeva l’aggiunta di uvetta insieme alla crema. A me sinceramente sembrava sufficiente così e non l’ho messa.

Volevo ricordare che io parlo sempre di abbattitore perché oramai non potrei più farne a meno. Chi non l’avesse ancora (perché prima o dopo ce l’avremo tutti in cucina 🙂 …come il forno e il frigorifero), può far raffreddare a temperatura ambiente e poi in frigo.
Vuoi saperne di più su FRESCO e su come ha cambiato le mie abitudini in cucina? Dai un’occhiata qua https://fetteperfette.com/fresco-labbattitore-casalingo-e-non-solo/
E magari anche qua https://fetteperfette.com/che-cose-e-a-che-cosa-serve-un-abbattitore/

Restiamo in contatto se vuoi, iscriviti alla mia newsletter per essere avvisato ogni volta che pubblicherò qualcosa di nuovo. Puoi inoltre raggiungermi sul mio gruppo Facebook dove potrai pubblicare anche le tue preparazioni https://www.facebook.com/groups/1416033188620029/

Torta facile con semolino

P1120835ph
Torta facile con semolino

La torta al semolino è una di quelle torte superveloci che si riescono a fare in qualunque momento perché gli ingredienti sono quelli che abbiamo sempre a disposizione in casa. Si impiega più tempo a pesare gli ingredienti che a prepararla e metterla in forno.

Ingredienti:
300 gr di farina debole
100 gr di semolino
320 di zucchero
4 uova
180 di burro morbido
1 bustina di lievito
Scorza di 1 limone grattugiata
½ limone spremuto
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale
zucchero a velo per spolverizzare

Procedimento:
ho preparato la teglia foderandola con carta forno inumidita e strizzata per farla aderire bene.
Ho messo in planetaria con la foglia tutti gli ingredienti e ho iniziato a impastare prima a bassa velocità e poi ho aumentato. Dopo qualche minuto, una volta che l’impasto si è schiarito ho versato l’impasto nella tortiera. Ho infornato a 180° per circa 50 minuti.

Fine.
Ah no giusto, ho spolverizzato con lo zucchero a velo.

Questa torta ha una buona consistenza, leggermente granulosa e con un effetto direi rustico per via del semolino. E’ una base ottima per la colazione o la merenda. Accompagnata con una qualunque crema o salsa di frutta diventa un piacevole fine pasto.

Terrina di pesche

P1140990ph

Terrina di pesche

L’estate sta per finire e anche la stagione delle pesche.
Ho preparato ancora un dolce semplicissimo e molto gustoso… ma soprattutto si tratta di un dolce che riesce sempre in quanto non è altrto che una pastella con la frutta fresca.
Seguitemi, vediamo il procedimento:

Ingredienti
500 gr di pesche fresche
3 uova
150 g di zucchero
65 gr di burro + il burro per la terrina
75 gr di farina debole
Mezza bustina di lievito
1 pizzico di sale
25 gr di latte
1 cucchiaio di rhum

Procedimento
Ho sbucciato e affettato le pesche e le ho tenute da parte. Ho imburrato una terrina. Ho fatto sciogliere il burro. Ho montato le uova con lo zucchero, vi ho aggiunto il burro fuso freddo, la farina setacciata con il lievito, il sale, il latte e il rhum.
Ho versato questa pastella nella terrina e vi ho distribuito le pesche. Ho infornato a 180° per circa 50 minuti.
Una volta estratto dal forno ho immediatamente raffreddato il dolce in abbattitore FRESCO (per poterlo consumare per tutta la settimana fresco, come appena sfornato), quindi spolverato di zucchero a velo.

Una vera delizia!!!

Vuoi saperne di più su FRESCO e su come ha cambiato le mie abitudini in cucina? Dai un’occhiata qua https://fetteperfette.com/fresco-labbattitore-casalingo-e-non-solo/
E magari anche qua https://fetteperfette.com/che-cose-e-a-che-cosa-serve-un-abbattitore/

Restiamo in contatto se vuoi, iscriviti alla mia newsletter per essere avvisato ogni volta che pubblicherò qualcosa di nuovo. Puoi inoltre raggiungermi sul mio gruppo Facebook dove potrai pubblicare anche le tue preparazioni https://www.facebook.com/groups/1416033188620029/