Merenda Paradiso

P1160204ph

Merenda Paradiso

Avevo voglia di preparare una merenda fresca e ho fatto mie un po’ di cose trovate in rete qua e là…. e questa versione vale davvero la pena.
Iniziamo subito.

Ingredienti per la base:
3 uova
75 g di zucchero
80 g di farina
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Ingredienti per la farcia:
140 g di latte condensato
200 g di panna montata
1cucchiaino di miele

Zucchero a velo per decorare

Procedimento:
ho iniziato con la preparazione della teglia, foderandone il fondo con carta forno. Io ho usato una teglia rettangolare ma solo perchè avevo intenzione di fare porzioni a base rettangolare.
Per la base ho montato le uova e lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, ho aggiunto l’estratto di vaniglia e ho incorporato la farina con movimenti curati al fine di incorporare aria. Ho infornato a 200° per un quarto d’ora circa, ho ottenuto una torta bassa e soffice che ho messo in abbattitore FRESCO per farla raffreddare velocemente, dopodichè l’ho tagliata in due parti.
Ho preso una mezza base, l’ho sistemata in un piatto da portata, e sono passata alla preparazione della crema.
Ho montato la panna ben fredda di frigo a cui ho unito il latte condensato ed il miele e ho messo questa farcia in un sac à poche. Ho distribuito la crema lisciando i bordi con una spatola, e ho coperto con la seconda parte della base, capovolta, in modo da lasciare la parte “spugnosa” verso l’alto, schiacciando un pochino. Con la spatola ho nuovamente lisciato e aggiustato il bordo della torta.

Poiché questa farcia, essendo senza colla di pesce, per quanto consistente possa essere non sarà mai sufficientemente consistente, se non si possiede una forma metallica contenitiva, è consigliabile preparare una striscia di carta alluminio e appoggiarla sul perimetro esterno del dolce così da evitare una fuoriuscita della farcia, e pinzarla per contenere al meglio eventuali fuoriuscite di crema.

Ho messo subito in FRESCO per un po’ meno di un’oretta e poi in frigo per un paio d’ore per dar modo alla farcia di solidificare e rendere bene il taglio (chi non avesse Fresco può mettere in frigo per una notte).
Ho quindi rimosso la fascia di contenimento e ho pareggiato le parti più bruttine, anche se sinceramente pensavo peggio.

È carino servire questo dolce spolverizzato di zucchero a velo. Conservare in frigo. Se è stato trattato con l’abbattitore FRESCO si mantiene tranquillamente per 5 o 6 giorni, altrimenti in max 3 giorni deve essere consumato.

Devo dire che malgrado la panna, sarà perché viene consumato a temperatura frigo, oltre ad essere una gustosa e sostanziosa merenda, dosando le porzioni è anche un leggero dopopasto.

Vuoi saperne di più su FRESCO e su come ha cambiato le mie abitudini in cucina? Dai un’occhiata qua https://fetteperfette.com/fresco-labbattitore-casalingo-e-non-solo/
Restiamo in contatto se vuoi, iscriviti alla mia newsletter oppure raggiungimi anche sul mio gruppo su facebook https://www.facebook.com/groups/1416033188620029/

Panna cotta con salsa di fragole

P1140659ph

Panna cotta con salsa alle fragole

Belle giornate. Primavera. Fragole di stagione.
Il mood adatto per questo ottimo dolce al cucchiaio.

Questa preparazione è facile (far bollire qualche ingrediente è alla portata di tutti), veloce (garantisco che con Fresco in 30 minuti di orologio si può gustare questo dolce), buona (non aggiungo altro se non di invitarvi a provarla)

Ingredienti:
200 gr di panna
100 gr di latte
60 gr di zucchero
Semini di mezza bacca di vaniglia
5 gr di fogli di gelatina alimentare*
400 gr di fragole
100 gr di zucchero
Succo di limone

*con 5 gr il risultato sarà più morbido (come piace a me).
È possibile utilizzarne 6 gr

Procedimento:
come prima cosa ho ammollato i fogli di gelatina in acqua fredda. In un pentolino ho messo a bollire la panna, il latte e lo zucchero, quindi ho aggiunto la vaniglia. Appena ha iniziato a prendere bollore ho spento il fornello ed ho aggiunto i fogli di gelatina. Ho mescolato per bene, ho versato nelle ciotoline e ho messo in abbattitore Fresco con funzione di abbattimento rapido per circa 20 minuti.
Nel frattempo ho lavato le fragole. Passati i 20 minuti ho preparato il frullato di fragole. Le ho semplicemente messe in frullatore con lo zucchero e succo di limone e ho immediatamente versato la mia salsa di fragole sulla panna cotta. Ho rimesso ancora per circa 5 minuti le ciotoline in Fresco in modo da bloccare l’ossidazione della frutta e mantenere quel bel colore rosso delle fragole.

Se non avete Fresco i tempi si allungano (a scapito della qualità, ahimè) in quanto l’attesa fuori dal frigo dura come minimo 2 ore. In più per gustare questa delizia è necessario che sia ben fredda quindi si devono calcolare ancora un paio di ore di frigo.

Quanto mi piacciono le ricettuzze che con poco si ottiene tanto!!!!

Vuoi saperne di più su FRESCO e su come ha cambiato le mie abitudini in cucina? Dai un’occhiata qua https://fetteperfette.com/fresco-labbattitore-casalingo-e-non-solo/
Restiamo in contatto se vuoi, iscriviti alla mia newsletter oppure raggiungimi anche sul mio gruppo su facebook https://www.facebook.com/groups/1416033188620029/

Pancakes

P1160622ph

Pancakes 

Oramai il rito della domenica mattina è preparare i pancakes per colazione. È una consuetudine che amo molto e che salto solo se sono via da casa.

Di solito raddoppio e qualche volta triplico le dosi qui sotto per farne quantità tali ad arrivare almeno fino al giovedì successivo. L’abbattitore di temperatura (il mio FRESCO) in questo caso è un aiuto validissimo in quanto man mano che spadello abbatto in modo da avere ogni mattina un prodotto sempre fresco.

L’unico vero problema è trovare in Italia uno sciroppo d’acero buono ad un prezzo decente….

Con la dose qui sotto vengono mediamente 15-20 pancakes (dipende molto  dalla dimensione e spessore). Questa è una ricetta super-supercollaudata e se seguite il mio procedimento vi verrà un composto bello liscio senza grumi.

Preparateli con me, seguitemi.

Ingredienti:
250 gr. di farina
1 bustina di lievito x dolci*
75 gr. di zucchero
2 uova
300 gr di latte
30 gr. di burro fuso
un pizzico di sale.
*questa dose di lievito è sufficiente fino a 500 g di farina, quindi anche se raddoppiate le dosi, non è necessario raddoppiare il lievito

Procedimento:
Mentre finisco di pesare tutti gli ingredienti inizio a montare in planetaria le uova con lo zucchero.
Man mano aggiungo la farina, il lievito ed il sale alternando a burro e latte.

La mia “abilità” mi permette di lavorare con due padellini per accelerare i tempi, ma per iniziare va bene anche uno solo. Se il padellino è antiaderente (come i miei) non è necessario ungerlo, basta che sia un pochino caldo per accogliere la prima dose di composto. Per ogni pancake io calcolo la capacità di un mestolino piccolo che faccio roteare al fine di distribuire bene il prodotto su tutta la superficie.

Dopo meno di un minuto con una palettina lo capovolgo,  lascio cuocere ancora per mezzo minuto circa dall’altra parte ed il mio pancake è pronto per essere farcito con sciroppo d’acero, oppure un filo di miele, o un cucchiaino di nutella o marmellata e frutta fresca.

A me piacciono lisci accompagnati con una bella tazza di caffè, a mio marito con una dose media di sciroppo d’acero, i ragazzi esagerano.

Sarebbero carini presentati spolverizzati con zucchero a velo, ma a casa nostra non succede mai perché i pancakes della domenica mattina vengono spazzati via man mano che spadello e durante la settimana per forza di cose le nostre colazioni sono sempre più veloci ….

Buona settimana!!!

Vuoi saperne di più su FRESCO e su come ha cambiato le mie abitudini in cucina? Dai un’occhiata qua https://fetteperfette.com/fresco-labbattitore-casalingo-e-non-solo/
Restiamo in contatto se vuoi, iscriviti alla mia newsletter oppure raggiungimi anche sul mio gruppo su facebook https://www.facebook.com/groups/1416033188620029/

Pie di mele con Streusel (crumble)

 

P1160698ph

Pie di mele con Streusel

Ebbene sì, ogni volta che sento parlare di torta di mele mi dico che devo provarla. Se poi ha qualche elemento tipico tedesco come uno Streusel (meglio conosciuto come crumble) è mia, DEVO farla. Così quando tempo fa sono caduta nel blog www.fotoefornelli.com e l’ho trovata, la prima cosa che ho pensato e fatto è stata… mo’ m’o segno.

E oggi ho provato a prepararla. Venite vi spiego come.

Ingredienti per la frolla
150 g di farina debole
1 punta di lievito
100 gr di zucchero
Semini di mezza bacca di vaniglia
1 uovo
1 pizzico di sale
100 gr di burro freddo

Ingredienti per il ripieno
1,5 kg di mele sbucciate e tagliate a pezzetti
70 gr di zucchero (+ o – secondo la qualità delle mele e dal gusto eprsonale)
1 pizzico di cannella
50 gr di burro
50 gr di uvetta

Ingredienti per lo Streusel
150 gr di farina debole
100 gr di zucchero
1 cucchiaio di zucchero vanigliato
100 gr di burro

Procedimento
Come prima cosa ho preparato il ripieno. Ho messo in una pentola le mele a pezzetti con lo zucchero, la cannella, il burro e l’uvetta e le ho cotte  fino a quando si sono disfatte. Per renderle ancora più cremose le ho frullate un momento con il minipimer. Dopodichè le ho immediatamente abbattute nel mio FRESCO e ho messo in frigo il composto.

Quindi sono passata alla preparazione della frolla. Ho impastato dapprima il burro con la farina a cui ho poi aggiunto tutti gli altri ingredienti. Ho formato un panetto, l’ho appiattito ad un’altezza di un paio di cm circa, messo dentro ad un sacchetto per freezer e l’ho abbattuto per circa mezz’ora. Quando l’ho ripreso l’ho steso con il mattarello e ho foderato uno stampo da apple pie (quello di Nonna Papera per intenderci). Ho versato il ripieno di mele oramai freddo e ho messo il tutto in frigo, giusto il tempo di preparare lo Streusel.

Per lo Streusel ho messo in planetaria il burro, lo zucchero vanigliato e la farina, ed infine lo zucchero ed ho impastato con la foglia. Per chi non avesse una planetaria sarà sufficiente impastare il tutto con la punta delle dita. Ho distribuito sulla superficie della torta le briciole del mio Streusel.

Ho infine infornato a 180° per  1 ora, e a 160° per un quarto d’ora circa.

Una volta sfornato il pie di mele, l’ho subito fatto raffreddare in abbattitore, così, preservandone la freschezza, durerà più a lungo. Ovviamente per chi non ha Fresco  i tempi si allungano in quanto occorre far raffreddare a temperatura ambiente il composto alle mele, si tratta sempre di un ottimo dolce, ne risente solo in freschezza.

Gustatelo come spuntino o come dopo pasto, è una delizia!!!!!

Vuoi saperne di più su FRESCO e su come ha cambiato le mie abitudini in cucina? Dai un’occhiata qua https://fetteperfette.com/fresco-labbattitore-casalingo-e-non-solo/

Restiamo in contatto se vuoi, iscriviti alla mia newsletter oppure raggiungimi anche sul mio gruppo su facebook  https://www.facebook.com/groups/1416033188620029/

Ancora una torta di mele

P1120177_con logo

Ancora una torta di mele!
Che dire delle torte di mele che ancora non sia stato detto? È una torta banale se vogliamo, vista e rivista, ma è la torta che viene preparata in ogni casa. Sono tutte diverse tra loro e tutte sono buone anzi ottime!!!!!!!!

Vediamo questa versione:

Ingredienti:
125 grammi di burro
125 grammi di zucchero
2 uova
185 grammi di farina
1/2 dose di lievito in polvere
1 pizzico di cannella
circa mezzo bicchiere di latte
1 mela una tagliata a dadini
2 mele tagliate a fettine
Succo di un limone

Procedimento:
Come prima dopo aver affettato e tagliato a dadini le mele le ho spruzzate con del succo di limone per non farle scurire troppo. Poi ho rivestito il fondo di una tortiera con carta forno.

In planetaria ho montato a spuma il burro a temperatura ambiente e lo zucchero. Nel frattempo vi ho aggiunto il pizzico di cannella, e man mano le uova, gradatamente ad una ad una, e quindi la farina setacciata al lievito. Ho ammorbidito l’impasto con il latte e a mano con una spatola vi ho incorporato i dadini di mela. Ho versato l’impasto nella tortiera e sulla superficie vi ho garbatamente disposto le fettine di mela. Ho infornato a 180° per 40 minuti.

Trascorso questo tempo ho immediatamente abbattuto la temperatura della mia torta in abbattitore FRESCO così ho preservato fragranza e durata. Chi non avesse FRESCO deve far raffreddare a temperatura ambiente. Una volta freddo ho sformato la mia torta di mele su un bel piatto da portata e ho spolverizzato con zucchero a velo.

È un’ottimo spuntino, leggero e piacerà a tutti!!! 😉

Vuoi saperne di più su FRESCO e su come ha cambiato le mie abitudini in cucina? Dai un’occhiata qua https://fetteperfette.com/fresco-labbattitore-casalingo-e-non-solo/
Restiamo in contatto se vuoi, iscriviti alla mia newsletter oppure raggiungimi anche sul mio gruppo su facebook https://www.facebook.com/groups/1416033188620029/

Panbrioche

P1160616ph

Panbrioche

Preparare il panbrioche è tutto sommato semplice, un po’ lungo per i tempi d’attesa forse ma semplice. Basta eseguire i vari passaggi senza avere fretta e dare tempo al tempo.

Il panbrioche è l’ideale per una sana merenda o una sana colazione. Può essere consumato con le confetture o creme spalmabili tipo nutella.

Seguitemi vi spiego come l’ho realizzato:

Ingredienti:
500 gr di farina debole 00
100 gr di burro a tocchetti
70 gr di zucchero
180 gr di latte
20 gr di lievito di birra (Se fate lievitare in cella di lievitazione anche solo 10gr o 15gr se avete fretta)
2 uova per l’impasto
1 tuorlo per spennellare prima di infornare
1 presa di sale

Procedimento:
Ho scaldato un pochino il latte e vi ho sciolto il lievito di birra.
In planetaria con la foglia ho versato la farina, lo zucchero, le uova, il burro ed il latte con il lievito e ho azionato a velocità bassa. Man mano che impastava ho aggiunto il sale e dopo una decina di minuti circa ho sostituito la foglia con il gancio e ho continuato a impastare fino a quando l’impasto è diventato bello liscio. Dopodichè ho versato il tutto su una spianatoia, ho ancora impastato poco poco giusto  per ottenere una bella forma tondeggiante, che ho messo in un contenitore precedentemente unto con un goccino di olio. Ho coperto la superficie con un foglio di pellicola bene a contatto con l’impasto. Nel mio caso ho messo in Fresco con la funzione di lievitazione a 26°. L’ho lasciato per un paio d’ore (mi raccomando di posizionare il contenitore nella parte bassa e di non mettere la griglia). Chi non avesse Fresco, può lasciarlo nella ciotola a temperatura ambiente o dentro al forno con la luce accesa (dipende dalla stagione e dal clima). In tutti i casi deve almeno raddoppiare il volume.

Una volta raggiunta la lievitazione ho tolto dalla ciotola e ho impastato brevemente a mano per ricompattare la massa.

A questo punto possiamo dare la forma che vogliamo. Per esempio possiamo mettere l’impasto in uno stampo da plum cake ben oliato se vogliamo poi tagliarlo a fette tipo fette biscottate. Ricordarsi di fare attenzione alla capienza dello stampo in quanto deve contenere almeno 3 volte l’impasto. Io ho preferito creare tante piccole palline, ho foderato la base di uno stampo con carta forno ed ho posizionato le mie palline a qualche cm di distanza una dall’altra e ho messo di nuovo a lievitare ancora per un paio d’ore (io sempre in Fresco ma questa volta senza pellicola)

Al termine della lievitazione ho sbattuto il tuorlo e con un pennellino ho delicatamente spennellato la superficie del panbrioche.

Ho infornato a 180° per 40 minuti circa dopodichè ho fatto raffreddare e questa volta l’ho servito come accompagnamento ad una crema pasticcera e ad una bella tazza di tè.

Vuoi saperne di più su FRESCO e su come ha cambiato le mie abitudini in cucina? Dai un’occhiata qua https://fetteperfette.com/fresco-labbattitore-casalingo-e-non-solo/

Restiamo in contatto se vuoi, iscriviti alla mia newsletter oppure raggiungimi anche sul mio gruppo su facebook  https://www.facebook.com/groups/1416033188620029/

Käsekuchen mit Kirschen – Cheesecake con le ciliegie sciroppate

P1140742ph

Käsekuchen mit Kirschen – Cheesecake con le ciliegie sciroppate

Quando vado in crisi di astinenza perché manco da un po’ dalla mia benamata Germania come minimo preparo una Käsekuchen, cioè una cheesecake in versione tedesca regolarmente preparata il Quark (ogni tanto lo ricordo che da noi in Italia, o per lo meno dalle mie parti, il Quark è venduto purtroppo solo dalla Lidl).

La versione di oggi è la Käsekuchen mit Kirschen cioè con le ciliegie sciroppate ben sgocciolate.

In breve si tratta di un guscio di pasta frolla riempito con un budino bello sostanzioso a cui si aggiungono uova, quark, ecc ecc e questa volta ciliegie sciroppate.

Seguitemi, vi spiego come fare:

Ingredienti:
una dose di pasta frolla preparata con
300 gr farina debole
80 gr zucchero
130 gr burro
1 uovo
1 tuorlo
1 pizzico lievito in polvere

Ingredienti per la massa al Quark
1 vaso di ciliegie sciroppate (circa 400 gr)
4 uova
150 gr zucchero
750 gr di Quark
250 gr di latte
1 busta di budino alla vaniglia in polvere
Scorza limone

Procedimento:
Come prima cosa ho aperto il vaso delle ciliegie, le ho scolate e lasciate dentro ad un colino capiente a gocciolare. Ho quindi foderato una tortiera di 26 cm di diametro con la pasta frolla ed ho acceso il forno a 180°, lasciando i bordi abbastanza alti.

Ho montato 50 gr di zucchero con 4 albumi e li ho tenuti da parte. Ho poi montato i tuorli con il restante zucchero, ed ho aggiunto la bustina di zucchero vanigliato, il Quark, il latte e la busta di budino in polvere, continuando a sbattere. Ho incorporato gli albumi e con molta attenzione ho mescolato dal basso verso l’alto con una spatola e uniformato la massa al quark. Ho quindi versato il tutto nel guscio di pasta frolla preparata. A questo punto ho distribuito le ciliegie sciroppate e ho fatto cuocere a 180° per 70/80minuti.

Devo dire che con questo ripieno, per tanto che le ciliegie siano ben gocciolate, è normale ritrovarle sul fondo della torta in quanto sono pesanti, ma va benissimo così!

Dopo averla sfornata l’ho subito fatta raffreddare per un’oretta circa in FRESCO ancora mentre era dentro alla teglia di cottura.  Questa operazione serve per salvaguardare la freschezza della mia torta e la sua durata fino a circa una settimana. Se non avete FRESCO  fate raffreddare come di consueto, ovviamente la scadenza sarà anticipata a 3 giorni circa e se riuscite a consumarla nel giro di qualche ora dalla preparazione è decisamente meglio. Una volta fredda l’ho agevolmente sformata e disposta su un piatto per essere servita in tavola. In realtà questa torta non dovrebbe essere conservata in frigo o per lo meno va consumata a temperatura ambiente al fine di gustarne appieno gusto e retrogusto. Pertanto o la rigenerate, sempre con FRESCO, ad una temperatura di 20°C, oppure ricordatevi di toglierla dal frigo almeno un’ora prima.

*
Vuoi saperne di più su FRESCO e su come ha cambiato le mie abitudini in cucina? Dai un’occhiata qua https://fetteperfette.com/fresco-labbattitore-casalingo-e-non-solo/

Restiamo in contatto se vuoi, iscriviti alla mia newsletter oppure raggiungimi anche sul mio gruppo su facebook https://www.facebook.com/groups/1416033188620029/

 

 

Mezze lune di mela

P1160690ph

Mezze lune di mela

Ma quanto sono versatili le mele!
Ecco alcuni dolcetti che ho preparato con l’esubero di una pentola di mele cotte. Si tratta di finger food alle mele che possono essere serviti in qualunque occasione: con un te, a fine pasto per accompagnare il caffè, ma anche a colazione o merenda, oppure confezionati in un sacchettino chiuso con un semplice nastrino di rafia sono un gradevole pensiero dal sapore rustico per la nostra nonna, suocera, amica, consuocera, zia…

Ingredienti per la frolla
150 g di farina debole
1 punta di lievito
100 gr di burro freddo
100 gr di zucchero
1 uovo
Semini di mezza bacca di vaniglia
1 pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno
700 g di mele sbucciate e tagliate a pezzetti
30 gr di zucchero (+ o – secondo la qualità delle mele e dal gusto eprsonale)
1 pizzico di cannella
20 gr di burro

Procedimento
Come prima cosa ho preparato il ripieno. Ho messo in una pentola le mele a pezzetti con lo zucchero, la cannella e il burro e le ho cotte fino a quando si sono disfatte. Ho schiacciato con una forchetta i pezzetti più grossi rimasti. Dopodichè ho immediatamente abbattuto il composto nel mio FRESCO. Per chi non avesse FRESCO i tempi si allungano in quanto occorre far raffreddare a temperatura ambiente e mettere in frigo qualche ora.

Nel frattempo sono passata alla preparazione della frolla. Ho impastato in planetaria con la foglia dapprima il burro con la farina a cui ho poi aggiunto tutti gli altri ingredienti. Ho formato un panetto, l’ho appiattito ad un’altezza di un paio di cm circa, messo dentro ad un sacchetto per freezer e l’ho abbattuto per circa mezz’ora. Quando l’ho ripreso l’ho steso abbastanza sottile (3-4 mm) con il mattarello. Con un coppapasta ho tagliato dei dischetti rotondi, li ho farciti con un cucchiaino di composto alle mele ed ho chiuso sigillando bene formando delle piccole lune.
Ho infine infornato a 180° per 20 minuti.

Volendo si può spolverizzare con zucchero a velo.
In ogni caso abbiamo preparato dei dolcini carinissimi e veramente ottimi!

Vuoi saperne di più su FRESCO e su come ha cambiato le mie abitudini in cucina? Dai un’occhiata qua https://fetteperfette.com/fresco-labbattitore-casalingo-e-non-solo/

Restiamo in contatto se vuoi, iscriviti alla mia newsletter oppure raggiungimi anche sul mio gruppo su facebook  https://www.facebook.com/groups/1416033188620029/

Torta di mele e marmellata di pesche

torta di mele con marmellata di pesche e succo di limoneph

Torta di mele e marmellata di pesche

Esattamente un anno fa aprivo il mio blog 🙂 🙂 🙂 !!!!!!

Per festeggiare questo primo anno ho scelto una torta semplice semplice, buona buona alla quale sono molto affezionata. E’ tra le mie torte preferite con le mele. L’ennesima, ma sempre diversa, ottima davvero come tutte le torte di mele. La preparo da quando ero ragazzina, quindi (ahimè da quanto tempo…) supercollaudata!!!!

La particolarità di questa torta di mele è che è arricchita con della marmellata di pesche diluita con il succo di limone ed è proprio questo mix dolce-asprigno a dare carattere a questo dolce adatto ad ogni occasione.

Seguitemi e vi spiego come l’ho realizzata.

Ingredienti:
250 g farina 00
120 g zucchero (o di più secondo i gusti)
90 g olio
Scorza grattugiata di un limone + succo
4 uova
1 bustina di lievito
200 g circa di marmellata alle pesche
Tante mele quante ce ne stanno in una tortiera da 24/26 cm
Zucchero a velo

Procedimento:
Come prima cosa ho grattugiato la scorza di un limone e l’ho messa da parte.
In una terrina ho mescolato la marmellata e il succo di limone. Ho pelato e tagliato le mele in ottavi, le ho sistemate nella “marinatura” e le ho lasciate lì per tutta la durata della preparazione mescolandole ogni tanto.
Ho setacciato la farina con il lievito e ho tenuto da parte. Ho montato le uova con lo zucchero, ho aggiunto la miscela di farina alternando con l’olio e infine la scorza del limone. Ho versato l’impasto in una tortiera di 24 cm rivestita di carta forno e vi ho disposto gli spicchi di mela belli gocciolanti e profumati, raccogliendo anche la salsina di marmellata e succo di limone. Con un cucchiaio ho distribuito la salsina avanzata sulla torta.
Ho infornato a 180° per circa un’ora. Se sono state utilizzate molte mele lasciare cuocere ancora un pochino, piuttosto se la superficie scurisce coprire con un foglio di alluminio.

Appena sfornata l’ho immediatamente abbattuta in Fresco. Se non avete Fresco lasciatela raffreddare a temperatura ambiente. Il risultato non sarà lo stesso perché con l’evaporazione se ne sarà andata una buona parte di bontà e morbidezza, ma garantisco che è da provare comunque.
Una volta fredda l’ho sistemata su un piatto da portata e cosparsa di zucchero a velo.

Ora sono pronta a spegnere la mia prima candelina!

Vuoi saperne di più su FRESCO e su come ha cambiato le mie abitudini in cucina? Dai un’occhiata qua https://fetteperfette.com/fresco-labbattitore-casalingo-e-non-solo/
Restiamo in contatto se vuoi, iscriviti alla mia newsletter oppure raggiungimi anche sul mio gruppo su facebook https://www.facebook.com/groups/1416033188620029/

Frollini di Natale

frollini di Nataleph

Con questi semplici e veloci frollini auguro a tutti voi e alle vostre famiglie un sereno Natale!

Si tratta di una pasta frolla fatta con

Ingredienti
250 gr di farina
125 gr di burro appena morbido
125 gr di zucchero
2 uova
Pasta di zucchero
Marmellata di albicocche

Procedimento
Ho impastato in planetaria tutti gli ingredienti, formato un panetto e steso a rettangolo ad un’altezza di circa 2 cm e ho messo in Fresco (per chi non ce l’ha in frigo) a solidificare un pochino.

Dopodichè ho spezzettato il rettangolo di pasta frolla e ho velocemente impastato nuovamente al fine di rendere l’impasto “mattarellabile”, l’ho steso ad un’altezza di 0.5 cm e ho coppato i frollini con dei coppapasta natalizi a forma di fiocchi di neve.

A parte ho steso la pasta di zucchero bianca ad un’altezza di 0,3 cm. Ho utilizzato un mattarello con decori per l’ultima “mattarellata” e ho coppato con gli stessi coppapasta utilizzati precedentemente.

Ho pennellato i frollini con la marmellata di albicocche giusto per far aderire la pasta di zucchero.

Oltre a gustarceli con il caffè, li ho utilizzati sia come segnaposto a tavola, sia come decori per l’albero di Natale.

Buon Natale, un abbraccio e un bacio affettuosissimo!!!!

Vuoi saperne di più su FRESCO e su come ha cambiato le mie abitudini in cucina? Dai un’occhiata qua https://fetteperfette.com/fresco-labbattitore-casalingo-e-non-solo/

Restiamo in contatto se vuoi, iscriviti alla mia newsletter oppure raggiungimi anche sul mio gruppo su facebook  https://www.facebook.com/groups/1416033188620029/